RASSEGNA

ORGANISTICA

VALSASSINESE

SABATO 5 SETTEMBRE 2020  -  h. 21.00

Chiesa parrocchiale S. Alessandro martire - BARZIO

Organo V. Mascioni costruito nel 1978 op. 1016 della Fam. organara Mascioni di Cuvio (Va)

RIPARTIAMO CON LA MUSICA...

SULLE ORME DEL GIGANTE

INFLUENZE DI FORME E STILI NEL GENIO DEL CANTOR DI LIPSIA


D. Buxtehude - G. Böhm - G.F. Händel - M. Dupré - F. Couperin - G.B. Platti - J.S. Bach

 

 

ALBERTO GASPARDO  ORGANO


PROGRAMMA


Dietrich BUXTEHUDE (1637 - 1707)
Praeludium in Fa diesis minore, BuxWV 146


Georg BÖHM (1661 - 1733)
“Vater unser in Himmelreich”


Georg Friedrich HÄNDEL (1685 - 1759)
Concerto per Organo e Orchestra d’archi in Fa Maggiore, op. 4 n. 5, HWV 293
trascrizione di M. DUPRÈ (1886 – 1971)

Larghetto – Allegro – Alla Siciliana – Presto


F. COUPERIN (1668 - 1733)
Dalla Messa per i Conventi:

Kyrie - Dialogue
Domine Deus, Agnus Dei - Chromhorne en taille
Quoniam tu solus sanctus - Dialogue
Offertoire sur les grands jeux


Giovanni Benedetto PLATTI (1697 - 1763)
Sonata VIII in Do minore, Op. 4 n. 2

Fantasia (Allegro) – Adagio – Allegro – Allegro


Johann Sebastian BACH (1685 - 1750)
Preludio, Trio e Fuga in Do Maggiore, BWV 545 e 529



organo

ALBERTO GASPARDO


Nato a Pordenone nel 1990, ha coltivato la sua formazione accademica presso il Conservatorio “J. Tomadini” di Udine, affiancato negli studi da diverse personalità musicali tra cui i Maestri Scopel (Improvvisazione), Gregoletto (Clavicembalo), Themel (Direzione d’orchestra) e Antoniotti (Organo). Sotto la guida di quest’ultimo si è diplomato con il massimo dei voti e la lode in Organo e Composizione organistica. Si è perfezionato seguendo corsi di interpretazione e improvvisazione organistica e lezioni private tenuti da Maestri di fama internazionale (Radulescu, Bovet, Tomadin, Börner, Ghielmi, Lohmann). Inoltre, presso la Schola Cantorum Basiliensis (Svizzera) ha ultimato il Master of Arts in Music Performance in Organo nella casse di Wolfgang Zerer con il massimo dei voti e la lode.
Dal 2006 ha collaborato con diverse formazioni orchestrali e realtà corali in qualità di accompagnatore, continuista e solista tra cui l’Orchestra Nazionale Sinfonica degli Studenti dei Conservatori Italiani, il Coro del Friuli Venezia Giulia, l’orchestra dell’Accademia Naonis, Rijeka Opera Symphony Orchestra, la Cetra Barockorchester Basel. Ha ottenuto il premio (della sua categoria) al concorso organistico nazionale “Benedet” di Bibione (Ve) (2016); finalista (finale sospesa) al II Concorso organistico internazionale “Camponeschi - Carafa” di Montorio al Vomano (Te) (2016); terzo premio al VI Concorso organistico internazionale Daniel Herz di Bressanone (Bz) (2018); secondo premio al VII Concorso organistico internazionale Sweelinck di Amsterdam (Olanda) (2019). Nel 2017 gli è stato conferito il “Premio Nazionale delle Arti” per la sezione Organo, riconoscimento ministeriale rilasciato ai migliori allievi diplomati nei conservatori italiani.
Nel 2018 gli è stata assegnata la Swiss Government Excellence Scholarship, borsa di studio rilasciata dal Governo svizzero alle eccellenze universitarie.
È organista titolare della Chiesa di Santa Maria degli Angeli (detta “del Cristo”) di Pordenone e della Chiesa dello Spirito Santo di Suhr (Svizzera). È direttore del coro dell’Abbazia di Santa Maria in Sylvis di Sesto al Reghena (Pn) e direttore artistico del “Festival Organistico Sestense”.
Ha registrato per l’etichetta SFB Records.
Attualmente frequenta lo Specializing Master in Basso continuo e Direzione di Ensemble presso la Schola Cantorum Basiliensis nella classe di Jörg-Andreas Bötticher, affiancato da Wolfgang Zerer negli studi organistici e da Andrea Marcon in quelli cembalistici.